martedì 10 settembre 2013

The Walking Dead 4: il poster e la valenza del personaggio di Rick

Cari,
rieccomi! E' stata una lunga estate, ma finalmente sono tornata.
E per "riaprire" il blog voglio parlarvi del poster della stagione 4 di The Walking Dead.
Manca poco più di un mese al debutto dei nuovi episodi (il 13 ottobre su AMC)
e come da tradizione, dopo aver analizzato i poster della prima, della seconda e della terza (qui: l'unico link sopravvissuto) stagione, diamo un occhio agli indizi disseminati nella nuova immagine scelta per il quarto ciclo.



Se nella prima stagione l'autostrada-cimitero portava Rick verso una minacciosa e insidiosissima Atlanta, se nella seconda lo vedevamo correre armato in mezzo alla campagna, con la fattoria che avrebbe fatto da ambientazione principale sullo sfondo, la terza non solo lo vedeva ai cancelli della prigione. Lo "elevava" sul piedistallo (il significativo carrarmato rovesciato, a simboleggiare la totale inesistenza di un'autorità come quella conosciuta prima dell'apocalisse), tanto per ribadire il concetto (da me molto amato, lo so: mi ripeto) che "C'è un solo leader").
Ebbene, la quarta stagione lo vede ancora, come sempre, protagonista. La scelta di rappresentare una serie corale come The Walking Dead sempre e solo con il personaggio di Rick ha una duplice motivazione: ribadire il senso di solitudine, isolamento e paura (l'uomo è rimasto in minoranza, in un mondo dominato dagli zombie) e rafforzare il nostro legame con il personaggio che ci guida alla scoperta dell'orrore. Ovvero: il ribaltamento dell'ordine naturale vita-morte.
E' insieme a Rick, infatti, che "ci svegliamo" in ospedale e iniziamo a esplorare il nuovo mondo. E' con lui che soffriamo e viaggiamo fino al ricongiungimento con la famiglia. E' per lui che facciamo il tifo contro il rivale Shane. E' a lui che guardiamo, quando è il momento di prendere decisioni importanti. Perché? Semplice perché lui è uno sceriffo, un rappresentante di quell'autorità e di quella sicurezza che non ci sono più ma che tutti - noi telespettatori come i personaggi della serie - ricordano con nostalgia (perfino che la combatteva, quell'autorità) e alle quali tutti guardano con desiderio.
Con il desiderio di una normalità che si tenta di ricostruire, ma che come abbiamo visto soprattutto nella terza stagione non può esistere. Perché ci sono solo personalità forti e personalità deboli.
Vincitori e vinti.
Sopravvissuti e zombie.
Il poster della stagione 4 mette ancora una volta Rick al centro, coinvolgendoci nell'insicurezza che lo circonda: le recinzioni della prigione, il rifugio sicuro (ma non troppo) della stagione precedente, sono ormai inutili. Nuove sfide e nuovi pericoli attendono il nostro leader, ancora una volta pronto (armato) a fare del suo meglio per tenere al sicuro sé stesso e la propria famiglia. Intesa come gruppo di sopravvissuti che cercano di dare una parvenza di legame famigliare a quella che, di fatto, non è altro che una continua lotta per la sopravvivenza.
Cosa si nasconde dietro quella recinzione sfondata? Zombie? Il Governatore? Nuovi, terrificanti nemici e pericoli?
Lo scopriremo presto. Con la certezza che ci aspetta un'altra, grande stagione.

1 commento:

  1. Sono proprio curiosa di vedere questa nuova stagione!!! :D

    RispondiElimina